Elogio della pasta

Non vi siete mai chiesti da dove provenga la nostra passione per la pasta?

IMG_5192

Piatto di pasta all’arrabbiata – Bait dal Ghet, Livigno (SO)

Dopo vari e vari pensieri, credo di aver trovato una risposta che possa essere condivisa da tutti gli italiani.

Provate a pensare

a quando vi preparate un piatto di pasta, con il pomodoro, a quando lo tagliate a pezzetti sull’asse di legno, la tranquillità, il rumore costante del coltello e il profumo del basilico appena colto. Padella capiente, olio che rassicura, lo sfrigolio della cipolla o dell’aglio e il primo sentimento di stare creando il vostro piatto… La costruzione di un profumo intenso, la sua armonia, l’equilibrio che arriva dritto alla mente e la libera da tutto il resto… Il cucchiaio di legno che viene abbracciato dal sugo, il basilico si perde, mentre il vapore si muove per casa, regalando quell’aroma di buono e di casereccio. La pasta, il grano duro e la sua solidità, l’attesa. Il momento in cui l’assaggi e poi la scoli, sapendo che è fatta. Rovesci il sugo bollente ed è fatta. Il parmigiano solo dopo, quando tutto è rigorosamente mescolato; strato abbondante, come vuole la tradizione.

Ora ditemi voi, com’è quel momento in cui infilate la prima forchetta piena di pasta in bocca e masticate con contemplazione. Io la chiamo magia all’italiana, quella del farsi la pasta.

Una magia che dopo secoli, ancora affascina il mondo.

IMG_5193

Pasta con sugo di pomodorini freschi e basilico

INGREDIENTI:
 - pomodorini q.b.
 - 4 foglie di basilico
 - Parmigiano Reggiano a volontà
 - cipolla
 - olio, q.b.
 - 1 spicchio d'aglio
 - pasta

PROCEDIMENTO: – preparate il sugo mettendo a soffriggere in olio bollente l’aglio e la cipolla – dopo poco aggiungete i pomodorini freschi tagliati a metà e il sale; fate cuocere fino ad ottenere un sugo consistente e, solo alla fine aggiungete le foglie di basilico – una volta cotta e scolata la pasta, aggiungete il sugo e mescolate bene; spolverate con abbondante Parmigiano… Buon appetito! Greta

Annunci

Un pensiero su “Elogio della pasta

  1. Ciao Greta! Scopro ora il tuo blog. Volevo farti un saluto e i complimenti per il tuo blog. Il connubio cibo e viaggio è sempre molto stimolante anche per me. Anche io entrerò a far parte del network di food blogger piacentine per piacenzaterradivalori.
    Spero di poterti incontrare presto, nel frattempo sbircio un po qua.

    a presto _ sara _

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...