Cioccolato e limone

Oggi vorrei parlarvi di un libro che mi ha permesso di scoprire abbinamenti nuovi e straordinari con i sapori, anzi, vorrei consigliarlo a tutti gli appassionati di cucina e… di grammatica!

Come già saprete, lavoro ogni giorno con le parole e mi trovo spesso a discutere con me stessa per ricercare il modo migliore di comunicare alle persone. La ricerca e l’accuratezza sono parte del mio mondo e, anche se la mia presenza sul blog si è trasformata ormai in un’apparizione, sto sperimentando e imparando a conoscere ogni possibile sfumatura dei cibi.

Gli ingredienti sono come le parole e viceversa: un aggettivo che si allaccia perfettamente a un sostantivo è come una spezia che s’intona magicamente con un piatto.

Scrivere e cucinare sono due azioni molto simili e naturali per me; un testo riuscito è come una ricetta che soddisfa anima e palato.

Ricercare e raggiungere un livello più profondo di conoscenza della mia lingua madre è sempre stupefacente, così come lo è assaggiare un ingrediente sconosciuto o uno conosciuto, ma immerso in una variante più intensa.

Perché vi sto parlando di parole, spezie, ingredienti e testi?

Non sono impazzita, lo faccio per introdurvi il libro di Niki Segnit La Grammatica dei Sapori – e delle loro infinite combinazioni.

dscf4717

Questo dizionario dei sapori (si, quando lo si sfoglia sembra di avere tra le mani un dizionario!) contiene centinaia di esplorazioni del gusto e costituisce un caro amico per chi è alle prime armi tra le pentole, per gli amanti della ricerca e sperimentazione, per i veterani in cucina e per i più curiosi!

Gli ingredienti base sono suddivisi per ambiente naturale, per tipologia e caratteristiche gustative con un’accattivante grafica in stile “ruota della fortuna” e, accanto ad ogni accostamento, è presente una descrizione di ciò che vi aspetta, con riferimenti alle diverse tradizioni del mondo, cenni di storia, citazioni, ma soprattutto tecniche epiche (e comiche) per gustare gli abbinamenti!

Il cibo diventa umano e imparerete a capirvi con un ananas al supermercato, a trovare una soluzione per le olive che si sentono scomode, a sentirvi api che scoprono qualcosa, o qualcuno, buono da mordere.

Io lo utilizzo come dizionario dei sinonimi in cucina, ma è utile anche nel caso mancasse un ingrediente nella dispensa per ultimare la vostra ricetta speciale! A volte lo apro di fretta e leggo il primo accostamento che trovo, puntualmente ironico e fuori dalle righe, come una sfida tra sapori e palato.

dscf4745-2

Ecco gli accostamenti che ho scoperto e provato finora (e che quindi vi consiglio):

  • arancia e bacon: la dominante dolce e acidula dell’arancia è spezzata dal bacon salato e anche le consistenze dei due ingredienti si compensano: morbido e croccante
  • cioccolato e limone: questo è per ora l’abbinamento più buono mai scoperto, ma dovete provare per capire
  • oliva e mandorla: la mandorla addolcisce l’oliva e dona croccantezza
  • peperoncino piccante e arachide: un fuoco che si spegne, accendendo l’immaginazione.
Annunci

Un pensiero su “Cioccolato e limone

  1. Pingback: NYC Crumb Cake | Profumi e Parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...